Monte Aga, cade per un centinaio di metri  Nebbia per l’elicottero, soccorsi complessi
Una foto panoramica del monte Aga

Monte Aga, cade per un centinaio di metri
Nebbia per l’elicottero, soccorsi complessi

Incidente in montagna con gli operatori del Soccorso alpino in azione. L’elisoccorso, partito da Como, non riusciva a raggiungere la zona a causa della nebbia.

A cadere un uomo di 50 anni, in montagna per un’escursione. L’incidente si è verificato sabato 29 giugno poco dopo le 13 sul Monte Aga, nel territorio di Carona. Immediato l’intervento dell’elisoccorso che inizialmente non ha potuto però raggiungere la zona a causa della scarsa visibilità per le forti nebbie nella zona. In azione quindi il Soccorso alpino da Valbondione.

L’uomo è precipitato per un centinaio di metri. Il ferito si trovava in un luogo molto impervio: oltre all’équipe sanitaria e al tecnico di elisoccorso del Cnsas, l’elicottero giunto da Como ha portato sul luogo dell’infortunio anche due tecnici della VI Orobica, per il supporto nel recupero. Le operazioni però si sono rivelate più complesse del previsto proprio a causa della presenza di nebbia, che più volte ha infatti impedito l’imbarco della persona soccorsa.

Nel frattempo, dal fondo valle è salita un’altra squadra Cnsas, che si è portata in quota per valutare un eventuale recupero via terra dell’infortunato. Invece, poco dopo, un breve miglioramento delle condizioni meteorologiche ha permesso all’elicottero di recuperare il ferito, che nella caduta ha riportato dei traumi ma è sempre rimasto cosciente. Imbarellato, l’uomo è stato spostato a mano da tre soccorritori per circa 150 metri su un terreno caratterizzato da neve e ghiaione, infine portato in ospedale. L’intervento è terminato intorno alle 17 del pomeriggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA