Carona, vandali in azione  Danneggiate due seggiovie
La seggiovia quadriposto del Valgussera

Carona, vandali in azione

Danneggiate due seggiovie

Rotte le sicurezze dei pali, danni per 10 mila euro. Intanto la società di leasing ha dato l’ok all’utilizzo dei cannoni.

Ci mancavano solo i vandali, a Carona e Foppolo. Nei giorni scorsi qualcuno, molto probabilmente con il favore delle tenebre, è salito in quota e ha danneggiato le seggiovie Valgussera e Conca Nevosa. Gli impianti fanno parte del fallimento di Brembo Super Ski, la cui procedura, in questi giorni, è protagonista di un serrato confronto con la Devil Peak di Massimo Moretti e Giacomo Martignon, gli imprenditori che hanno rilevato le due seggiovie di Foppolo, Quarta Baita e Montebello.

La curatela ha presentato denuncia di danneggiamento contro ignoti ai carabinieri. Difficile sapere quando e come abbiano agito i vandali. Di sicuro c’è che hanno colpito in modo scientifico, percorrendo le seggiovie a piedi e salendo su ciascun palo per rompere la bacchetta della sicurezza. Non è un danno irrimediabile e non comprometterà l’inizio della stagione, ma richiederà comunque un esborso di 10 mila euro, che per una procedura fallimentare non è proprio l’ideale.

Per fortuna arrivano anche le buone notizie: la società di leasing ha dato il via libera all’utilizzo degli impianti di innevamento sul comprensorio (anche per Quarta Baita e Montebello).

.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 17 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA