Scuole chiuse in provincia, ecco quali Bergamo, stop lezioni solo all’Aeronautico

Scuole chiuse in provincia, ecco quali
Bergamo, stop lezioni solo all’Aeronautico

Le prime a chiudere sono le scuole di Val Brembilla. Segnalaci le informazioni sulle scuole chiuse a redazioneweb@eco.bg.it

Causa le nevicate in corso e quelle previste nelle prossime ore il Comune di Val Brembilla ha deciso chiudere tutte le scuole, dall’asilo nido alla scuola media, presente sul proprio territorio comunale, nelle giornate di venerdì 2 e sabato 3 marzo. Questa la prima segnalazione. Chiuse le scuole anche a Vigolo, Solto, Tavernola e Foresto Sparso per la giornata di venerdì.

Per venerdì chiusa la scuola materna, primaria e secondaria di Viadanica, Adrara San Rocco e Adrara San Martino . Chiusa anche la scuola primaria di Gandosso.

Venerdì 2 marzo scuole chiuse anche all’istituto Comprensivo di Sant’Omobono Terme, nei rispettivi comuni: Berbenno infanzia, primaria e secondaria; Rota Imagna primaria, Mazzoleni primaria, Selino Basso primaria, Sant’Omobono Terme secondaria «Giacomo Quarenghi». Chiuse anche le scuole (infanzia, primaria e secondaria) a Sedrina.

A Bergamo chiude venerdì l’Istituto e Liceo Scientifico Aeronautico Locatelli di via Carducci. Lezioni regolari invece all’Isis Mamoli di Bergamo (Longuelo) contrariamente a quanto annunciato in precedenza. La conferma dalla preside.

Intanto si è riunito il Comitato operativo viabilità in Prefettura che, sulla scorta delle indicazioni fornite dagli enti direttamente interessati, conferma che al momento non risultano situazioni di particolare criticità per la circolazione stradale, ferroviaria ed aerea. Per quanto riguarda il servizio scolastico - conferma la Prefettura - «alla luce delle informazioni acquisite dall’Ufficio scolastico territoriale, non sono emerse situazioni ostative al regolare svolgimento delle lezioni nelle scuole della provincia». «Pertanto – chiarisce la Prefettura – saranno i sindaci e i Commissari dei Comuni, nell’ambito delle proprie responsabilità istituzionali, a valutare le condizioni locali, al fine di poter adottare ogni più opportuno provvedimento ritenuto necessario, a tutela dell’incolumità degli alunni e, più in generale, della popolazione». La Prefettura invita comunque a usare con moderazione l’auto privata e richiama l’attenzione sulla possibile formazione di ghiaccio al suolo e sul manto stradale o sull’eventualità che possano esservi fenomeni di gelicidio (pioggia che gela al contatto con il suolo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA