Corna Imagna, il masso sarà frantumato Le famiglie sfollate ospitate dai parenti

Corna Imagna, il masso sarà frantumato
Le famiglie sfollate ospitate dai parenti

Si deciderà solo lunedì, al termine del sopralluogo con l’impresa e i tecnici, come rimuovere il macigno da 10 tonnellate che incombe sulle case di via Corna e via Pradello a Corna Imagna.

Sarà frantumato, con l’ausilio di macchinari, ma potrebbe essere necessario anche l’utilizzo di piccole cariche esplosive. Di sicuro, non verrà fatto cadere a valle ed è impossibile pensare di rimuoverlo così com’è, viste le dimensioni. Intanto, da sabato a domenica la situazione non è cambiata, il masso ciclopico è sempre appoggiato alla pianta di nocciolo e sembra stabile. Non ha piovuto e quindi il pericolo che si muovesse e scivolasse a valle è stato scongiurato. I volontari della Protezione civile Aib di Palazzago, che operano per la Comunità montana Valle Imagna, sono presenti a turni in via Corna, tenendo monitorato giorno e notte il masso, ma anche controllando le quattro case che sono state sgomberate, per scongiurare l’arrivo di sciacalli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 novembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA