Fa la rapina con l’auto di papà Poi ne denuncia il furto: arrestato
Il panificio dove è avvenuta la rapina

Fa la rapina con l’auto di papà
Poi ne denuncia il furto: arrestato

Ha rapinato il panificio con l’auto del papà, poi è andato dai carabinieri a denunciarne il furto: un passo falso che è costato l’arresto a un operaio pregiudicato.

Il colpo è stato messo a segno lunedì alle 13 al panificio-pasticceria Crippa ad Almenno San Bartolomeo. Un 39enne del paese, già noto per precedenti di droga, reati contro il patrimonio e il codice della strada, è arrivato al volante di una Seat Leon intestata al padre parcheggiando vicino al negozio. L’uomo ha raggiunto la porta d’ingresso e mentre entrava ha minacciato con un taglierino una delle commesse che stava uscendo, intimandole di tornare dentro e aprire la cassa. Spaventata, ha consegnato al rapinatore l’incasso di 500 euro.

Arraffati i soldi, il 39enne è uscito dal panificio ed è fuggito in auto, ma una delle commesse ha annotato il modello dell’auto e ha chiamato il 112. Mentre i militari erano impegnati a fare controlli in paese, l’operaio si è presentato in caserma per denunciare il furto dell’auto. I carabinieri si sono insospettiti e lo hanno messo alle strette: è caduto in continue contraddizioni e alla fine ha confessato di essere lui l’autore del colpo.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 21 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA