Foppolo, la Cassazione respinge il ricorso  Berera e Cattaneo vanno in carcere
Gli ex sindaci di Valleve Santo Cattaneo (in secondo piano) e di Foppolo Giuseppe Berera

Foppolo, la Cassazione respinge il ricorso
Berera e Cattaneo vanno in carcere

Nella mattinata è stato respinto il ricorso della difesa sul primo filone dell’associazione a delinquere, turbativa d’asta, bancarotta e delle truffe alla Regione per gli ex sindaci di Valleve Santo Cattaneo, 67 anni, e di Foppolo Giuseppe Berera. Domiciliari per l’imprenditore bresciano Sergio Lima.

Torna quindi in carcere l’ex sindaco di Foppolo Giuseppe Berera, insieme al collega di Valleve Santo Cattaneo. Lo ha deciso la Corte di Cassazione mercoledì 26 settembre, respingendo il ricorso presentato dalla difesa dopo che i giudici del Riesame, prima dell’estate, avevano dato ragione al pm Gianluigi Dettori. Attualmente entrambi gli ex amministratori, per dieci anni alla guida anche della Brembo Super Ski, la società pubblica degli impianti di risalita, erano ai domiciliari. I carabinieri della compagnia di Zogno li hanno portati in carcere, a Bergamo.

Per l’imprenditore bresciano Sergio Lima la Corte ritiene necessaria la misura cautelare dei domiciliari anche per questa parte dell’inchiesta (lo è già per la corruzione). A Berera e Cattaneo sono contestati, oltre al presunto bando truccato, i reati di bancarotta, truffa aggravata, falso e abuso d’atto d’ufficio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA