«Grande Sentiero», proiezione a Dossena Nelle miniere che «facevano volare» la Nasa
Le miniere di fluorite di Dossena. Il materiale era acquistato dalla Nasa per far decollare i reattori spaziali

«Grande Sentiero», proiezione a Dossena
Nelle miniere che «facevano volare» la Nasa

Giovedì 10 settembre la rassegna di Lab 80, il Grande Sentiero si sposta a Dossena, nelle miniere di fluorite che un tempo veniva comprata dalla Nasa per azionare i reattori spaziali.

Le antiche miniere di Dossena, 34 anni dopo la definitiva cessazione delle attività di estrazione mineraria, finalmente sono state riaperte al pubblico, dopo un lungo lavoro di ripristino e messa in sicurezza reso possibile grazie alla coesione di molti volontari, per condividere il proprio patrimonio storico e culturale, offrendo un panorama naturalistico vecchio di milioni di anni che diede avvento alle comunità di Dossena e dei paesi limitrofi sin dai tempi dell’impero romano.

Il fango rosso di cui racconta il film, invece, è il residuo tossico dell’estrazione mineraria. Ricopre le colline del Sulcis, in Sardegna. Damiano e Mattia, protagonisti del film, trascorrono i pomeriggi all’ombra delle rovine minerarie, con loro si racconta la decadenza della colonizzazione industriale. Ma da un paesaggio desolato sembra emergere una nuova e stravagante bellezza.

Dopo la proiezione il regista si fermerà per dialogare con il pubblico presente.

Guarda il trailer del film

La serata, come gli altri eventi di questa 12esima edizione della rassegna Grande sentiero, si svolge all’aperto: per garantire sicurezza ai partecipanti e per valorizzare un luogo interessante e carico di storia della nostra provincia. È organizzata in collaborazione con l’associazione Miniere di Dossena.

Uno scorcio delle miniere di Dossena

Uno scorcio delle miniere di Dossena

È necessario prenotare, scrivendo una email a [email protected] Ulteriori informazioni si trovano sul sito www.ilgrandesentiero.it e su www.minieredidossena.wordpress.com.

La rassegna continua poi con altri due appuntamenti: la proiezione del film “Starm Man” di Gianluca Cerasola venerdì 11 settembre, alle 21 al Parco Emanuela Loj di Bergamo (via Pietro Spino), in collaborazione con BergamoScienza. Ultima serata sabato 12 con il film “Queen Without Land” di Asgeir Helgestad, regista norvegese, previsto alle 21 al Rifugio Curò di Valbondione.

Tutti i dettagli sul sito www.ilgrandesentiero.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA