Ospedale di San Giovanni Bianco: meno pediatri e ortopedici, è allarme
L’ospedale di San Giovanni Bianco

Ospedale di San Giovanni Bianco:
meno pediatri e ortopedici, è allarme

Riduzione dei servizi di pediatria, ortopedia e radiologia. Ennesima scure sull’ospedale di San Giovanni Bianco, dal 1° gennaio facente parte dell’Azienda socio sanitaria territoriale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Da venerdì 1° aprile il numero di pediatri in servizio scende a due, con la conseguente chiusura del reparto dalle 16,30 alle 8 (e questo mentre il pronto soccorso pediatrico dell’ospedale di Bergamo risulta spesso sovraffollato, sostengono dal presidio vallare). In pediatria saranno quindi sospesi i ricoveri. Sempre da oggi niente ortopedico reperibile dalle 20 alle 8. Orari ancora più ristretti il sabato e la domenica: per pediatria stop dalle 14 alle 8, per ortopedia dalle 18 alle 8.

Da metà mese, infine, sarebbe prevista la sospensione notturna anche del servizio di radiologia. Forte la preoccupazione di alcuni primari e del personale medico-sanitario dell’ospedale di San Giovanni Bianco per l’ulteriore depotenziamento del presidio. La conferma dei tagli e la richiesta di informazione alla popolazione su quanto effettivamente può erogare l’ospedale, arriva da loro.

E dai primari è partita anche la richiesta di un incontro urgente con il direttore dell’Azienda socio sanitaria di Bergamo Carlo Nicora. Il venire meno delle reperibilità notturne di ortopedico e pediatra (e successivamente del radiologo), di fatto potrebbe mettere in difficoltà il pronto soccorso, punto di riferimento fondamentale per la Valle Brembana.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola venerdì 1° aprile 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA