Pioggia e neve da Santo Stefano Per fine anno torna il bello
A Foppolo nevica

Pioggia e neve da Santo Stefano
Per fine anno torna il bello

Era stata annunciata ed è arrivata: un’intensa perturbazione atlantica sta attraversando l’Italia e colpendo anche la Bergamasca con pioggia e neve in particolare tra il 27 e il 28 dicembre.

L’alta pressione già da Santo Stefano lascerà spazio a correnti più umide atlantiche, che favoriranno un primo peggioramento: piove nella Bergamasca e nevica sopra i mille metri. Attese nevicate sulle Alpi sino a quote collinari o anche più in basso sui settori occidentali.

Si scia e nevica ai Piani di Bobbio

Si scia e nevica ai Piani di Bobbio

Neve ai Piani di Bobbio

Neve ai Piani di Bobbio

Sarà tuttavia mercoledì 27 che la perturbazione vera e propria entrerà in azione sull’Italia portando un sensibile peggioramento al Centro Nord e gradualmente anche su Tirreniche meridionali, Sicilia e marginalmente Ioniche e basso Adriatico.Attese forti piogge tra Levante ligure, alta Toscana, Lazio, Umbria, medio-alta Campania, Ovest Sardegna e a ridosso di Alpi e Prealpi centro orientali con accumuli localmente superiori ai 70/80 mm. Previste nevicate sulle Alpi a medio-bassa quota al Nordovest ( a tratti in pianura in Piemonte) , in collina su Nordest e Sardegna, oltre i 900-1200m in Appennino.

Neve a Foppolo

Neve a Foppolo

La perturbazione lascerà giovedì 28 le regioni meridionali, continuando tuttavia a interessare, con il fronte occluso, ancora parte del Nordest e delle regioni centrali. Previste piogge anche di forte intensità tra Campania e Calabria tirrenica nonché fenomeni sparsi tra est Lombardia, Nordest e Centro Sud Italia, nevosi sull’Appennino centro meridionale dai 600-1100m. Migliora, invece, al Nordovest e gradualmente anche su Nordest e alto Tirreno.Tra venerdì e la prima parte di sabato qualche fenomeno continuerà a penalizzare le nostre regioni meridionali, mentre il bel tempo tornerà protagonista al Centro Nord, seppur con nubi alte di passaggio, avamposto di un nuovo fronte che gradualmente si addosserà alle Alpi, rinnovando nuove nevicate sui settori di confine, localmente anche a quote medio-basse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA