Piomba nel dirupo, muore a 21 anni  «Davide, non ti dimenticheremo»

Piomba nel dirupo, muore a 21 anni
«Davide, non ti dimenticheremo»

La tragedia all’Albenza ad Almenno San Bartolomeo, il ragazzo Davide Rota stava tornando a casa quando ha perso il controllo dell’auto ed è finito nel dirupo. Si era appena diplomato e voleva fare l’agricoltore. Famiglia e amici ancora increduli.

Stava tornando da una serata trascorsa dagli amici quando, tradito forse dal fondo ghiacciato, è piombato con la sua auto in un dirupo, a 200 metri appena da casa. Ci è rimasto interminabili minuti, forse un’ora, in quel burrone, e le ferite riportate nello schianto gli sono state fatali. Davide Rota, 21 anni della frazione di Albenza, ad Almenno San Bartolomeo, è morto così, durante la corsa in ospedale.

Davide viveva in una villetta con i genitori, il papà Angelo e la mamma Cinzia Secomandi. A giugno si era diplomato in agraria e il suo desiderio era quale di diventare un agricoltore, era in cerca di lavoro. La notizia della morte di Davide si è diffusa subito nella frazione e nel paese di Almenno San Bartolomeo. Sono numerose le persone, soprattutto giovani, che hanno raggiunto la casa dei coniugi Rota per un momento di preghiera e porgere le loro condoglianze alla famiglia.

«Quante partite a calcetto con Davide e quante serate insieme all’oratorio o al bar» afferma Daniel che a nome di tutti gli manda un messaggio: «Davide non saremo bravi con le parole, ma grazie di tutti i bei momenti trascorsi insieme, le partite di calcetto in oratorio, le prime birrette al bar. Ciao Davide». I funerali lunedì 30gennaio alle 14.30 nella chiesa della frazione di Almenno San Bartolomeo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA