Pista ciclabile della Valle Brembana Sabato debutta il tratto di Sedrina
La pista ciclabile della Val Brembana nel tratto di Sedrina

Pista ciclabile della Valle Brembana
Sabato debutta il tratto di Sedrina

Il progetto ha interessato la realizzazione di una pista ciclabile lunga circa 8 chilometri che ripercorre il sedime della dismessa ferrovia della Valle Brembana.

A partire dalle 10 di sabato 6 luglio verrà aperto al transito il tratto di pista ciclopedonale della Valbrembana nel territorio comunale di Sedrina, precisamente dalle località Botta e Campana alla galleria «Brembilla». Lo annuncia la Provincia di Bergamo in un comunicato. Sono in corso invece i lavori di posa della tubazione del metano nel tratto in prossimità della località Fonderia di Villa d’Almè; la conclusione di questi lavori consentirà il completamento dell’ultimo tratto di ciclabile, che presumibilmente sarà entro la prima metà di agosto.

Il progetto ha interessato la realizzazione di una pista ciclabile lunga circa 8 chilometri che ripercorre il sedime della dismessa ferrovia della Valle Brembana nel tratto compreso tra la stazione di Sombreno nel Comune di Almè e la stazione di Brembilla nel Comune di Zogno, è stato cofinanziato dalla Provincia di Bergamo, dai Comuni di Almè, Sedrina, Villa d’Almè e Zogno, dalla Comunità Montana della Valle Brembana, con il contributo economico di Regione Lombardia nell’ambito del bando «Promozione del cicloturismo in Lombardia», per una spesa complessiva di un milione e 200 mila euro.

L’itinerario ha lo scopo di raccordare le piste ciclabili esistenti del Parco dei Colli a sud del Comune di Almè e della Ferrovia Valle Brembana a nord del Comune di Zogno, nonché di collegamento alla pista ciclopedonale di Clanezzo e a quella in previsione della Val Brembilla, dando così continuità ad un percorso che collegherà la città di Bergamo con Piazza Brembana. L’intervento consentirà inoltre ai residenti delle frazioni di Botta e Campana di accedere ai centri abitati di Sedrina e di Villa d’Almè, sgravando la strada ex SS 470 del traffico pedonale e ciclabile e contestualmente migliorando sensibilmente il livello di sicurezza dei ciclisti e pedoni in transito in tale tratto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA