Quasi un metro di neve nelle valli Piste aperte e paesaggi da favola
Il lago a Carona (Foto by valbrembanaweb.com)

Quasi un metro di neve nelle valli
Piste aperte e paesaggi da favola

È caduta incessantemente per molte ore trasformando definitivamente il paesaggio delle valli bergamasche: dopo tre anni di magra è tornata la vera neve.

Almeno mezzo metro, anche 60-70 centimetri verso i 1.800 metri di quota. Sono i fiocchi scesi tra Santo Stefano e mercoledì nelle valli, da un’altitudine variabile di circa 650-700 metri. «Manna» per le stazioni sci che non attendevano altro. Significa evitare l’innevamento programmato (quindi i costi di energia elettrica ed acqua) e garantire un tranquillo prosieguo della stagione. Da oggi ai prossimi giorni apriranno le piste finora rimaste chiuse per carenza di neve, dalla discesa al fondo.

Piste tutte aperte nel comprensorio di Foppolo-Carona, dove si è accumulato un manto di circa 60 centimetri, a Valtorta-Piani di Bobbio e, tra due o tre giorni anche a Piazzatorre-Torcola Vaga. Nella foto di apertura si può ammirare il paesaggio del lago di Carona immortalato da valbrembanaweb.com.

Alla Conca dell’Alben di Oltre il Colle grazie alla nevicata di questi due giorni l’anello del fondo sarà aperto nella sua interezza di 12 chilometri. Già aperto a Zambla Alta lo skilift nei pressi del ristorante Neve. Come si può vedere nel video inviato da Denise, la neve ha causato anche qualche problema sulle strade, soprattutto quelle che portano alle frazioni del paese della Val Serina. Ecco com’era la notte scorsa la strada che porta a Zambla Bassa.

Aperta anche le piste di fondo a Cusio-Piani dell’Avaro, Foppolo, Lenna, Roncobello e Piani di Bobbio. Anche in Valle Seriana lo spessore della nuova nevicata ha raggiunto i dieci centimetri alle quote più basse (intorno ai 700 metri), come a Gromo, e i 60 centimetri a quelle più alte. Una nevicata che, come affermato dagli esperti, aumenta però il pericolo di valanghe (da oggi, per il bollettino regionale, è «marcato») per cui si consiglia a scialpinisti e sportivi che amano il fuoripista di prestare la massima attenzione e di percorrere solamente zone ritenute sicure.

La nuova nevicata , caduta tra martedì notte e la giornata di ieri fino alla quota di 750 metri, è stata abbondante e soddisfacente per tutti gli operatori turistici delle stazioni invernali delle valli Seriana e di Scalve.

Ecco qualche delle valli bergamasche foto postata su Instagram nelle ultime ore

© RIPRODUZIONE RISERVATA