Ruba il cellulare, ma viene geolocalizzato Santa Brigida, il ladro lo riduce in pezzi

Ruba il cellulare, ma viene geolocalizzato
Santa Brigida, il ladro lo riduce in pezzi

Al figlio hanno rubato il cellulare ma i carabinieri lo hanno geolocalizzato in Val Brembana. E il presunto ladro cosa ha fatto? Lo ha ridotto in pezzi... Ma è d’obbligo un grazie al lavoro dei carabinieri. Ecco la storia di una bergamasca che ha raccontato la sua disavventura in Facebook.

«Ci lamentiamo sempre di come vanno le cose male in Italia, ma oggi voglio fare un ringraziamento a coloro che mi hanno dimostrato di svolgere il proprio lavoro con grande professionalità». Inizia così il post in Facebook di una bergamasca che racconta la disavventura del figlio con il cellulare.

«Grazie ai carabinieri di Bergamo di via Novelli e della stazione di Zogno che si sono adoperati celermente ed efficacemente nel ritrovamento dell’iPhone di mio figlio, recandosi personalmente a Santa Brigida, in Val Brembana, dove è stato geolocalizzato il cellulare presso un’abitazione». E il cellulare era proprio lì: «Purtroppo è stato ritrovato a pezzi dato che il mascalzone, preso dal panico, se n’è disfatto prima vedendo la pattuglia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA