Schiuma sospetta nel Brembo Rilevati scarichi organici dall’Arpa

Schiuma sospetta nel Brembo
Rilevati scarichi organici dall’Arpa

La segnalazione è partita da un cittadino di San Giovanni Bianco. L’Arpa ha attivato tutti i rilievi del caso.

La segnalazione è arrivata da un cittadino di San Giovanni Bianco, preoccupato per lo stato del Brembo. «Da una decina di giorni – racconta V. B. – vedo della schiuma nell’acqua del fiume. Alcuni giorni ce n’è davvero molta, in altri invece diminuisce; inizia dal ponte vecchio, sotto la chiesa, e arriva fino a dove il fiume si unisce con il corso d’acqua che arriva dalla Val Taleggio. Quello sì che è un fiume pulito, non come il Brembo». Nei giorni scorsi ha avvisato le autorità che si occupano di controllo dell’ambiente. «Arpa – continua – che con due tecnici è salita venerdì per controllare, ma anche i carabinieri forestali, che sono venuti qui martedì scorso e il capo dei vigili di San Giovanni. Bisogna capire qual è la causa di tutta quella schiuma».

E in effetti Arpa ha individuato la probabile motivazione: «I nostri tecnici – spiegano dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente – hanno fatto un sopralluogo venerdì verso le 11,30. In quel momento la schiuma nel fiume era di quantità esigua; si trattava comunque di una sostanza di colore marroncino, presumibilmente, quindi, di origine organica. Vista la quantità esigua non è stato però possibile campionarla per poter verificare compiutamente di cosa si trattasse. I tecnici sono anche risaliti a monte per vedere se si poteva trattare di qualche altro tipo di causa, ma non hanno rilevato nessuno scarico. Sono giunti quindi alla conclusione che si trattasse di qualcosa di origine fognario».

Arpa coglie l’occasione per fare un appello: «È importante attivarsi subito – concludono dall’Agenzia – quando le tracce sono ingenti, per poter campionare su grandi quantità. Per noi quindi è fondamentale che anche le segnalazioni dei cittadini arrivino il prima possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA