Sciare si scia, ma sulla neve sparata Impianti aperti per la gioia dei vacanzieri
In pista a Foppolo

Sciare si scia, ma sulla neve sparata
Impianti aperti per la gioia dei vacanzieri

Temperature miti, sole e montagne non innevate, ma si scia. Basta la neve artificiale, infatti, per mettere gli sci ai piedi e scendere nei principali comprensori della Bergamasca.

Dopo Foppolo, Carona, Monte Pora, Lizzola e Spiazzi di Gromo, da lunedì 26 dicembre è stata aperta anche la seggiovia Valtorta-Piani di Bobbio. Per accedere alle piste, una volta, arrivati in quota, bisogna però proseguire a piedi e con gli sci sulle spalle, per una decina di minuti, non essendo ancora innevata la pista di collegamento con il comprensorio di Bobbio.

Impianti aperti a Foppolo, compresa la seggiovia del Valgussera e la possibilità di salita da Carona. Si scia, infine, su due piste del Monte Pora, quindi sui tracciati degli Spiazzi di Gromo serviti dal tappeto del campo scuola e dalla triposto. Infine a Lizzola, possibilità di sciare sul campo scuola e dalla pista Due Baite.

Le previsioni meteo indicano ancora bel tempo fino a fine anno, con temperature però in calo che forse potrebbero consentire di sparare altra neve.


© RIPRODUZIONE RISERVATA