Sorisole, sorpresa a vendere cocaina Tremila euro nella federa del cuscino

Sorisole, sorpresa a vendere cocaina
Tremila euro nella federa del cuscino

Arrestata una ragazza serba di 29 anni: l’indagine dei Carabinieri di Villa d’Almè.

Nello scorso week end, a conclusione di mirata attività d’indagine, i carabinieri di Villa d’Almé hanno arrestato a Sorisole in flagranza di reato una cittadina serba 29enne, disoccupata, residente a Villa d’Almè.

Durante predisposto servizio di osservazione nelle vicinanze dell’abitazione i militari assistevano alla cessione di 1 grammo di cocaina, suddivisa in due dosi, a favore di un disoccupato 53enne giunto appositamente per acquistare la droga, segnalato in Prefettura e multato 400 euro per l’inosservanza della normativa in materia di contenimento dell’emergenza Covid-19.

A seguito della cessione, veniva eseguita la perquisizione domiciliare a carico della donna, durante la quale venivano rinvenute in cucina, all’interno di una pochette occultata dietro il frigo, 26 involucri di cellophane contenenti cocaina per un peso complessivo di 20 grammi, nonché una banconota da 50 euro e tre anelli verosimilmente in oro. In camera da letto, all’interno della federa di un cuscino, banconote di vario taglio per un ammontare complessivo di oltre 3.000 euro. Venivano inoltre sequestrati telefoni cellulari e una carta di debito.

La donna è stata tratta in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e portata in carcere a Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA