Zogno, in arrivo gli autovelox «Troppa velocità sulla provinciale»
Il luogo dell’incidente mortale, a Zogno (Foto by Andreato)

Zogno, in arrivo gli autovelox
«Troppa velocità sulla provinciale»

La tragica morte di Valentina Tagliaferri ha riacceso la discussione sulla pericolosità della centralissima via Locatelli.

«Abbiamo richiesto gli strumenti di rilevazione di velocità, stiamo aspettando l’autorizzazione da parte della Prefettura. Dal momento in cui avremo gli autovelox saranno avviate le procedure di sanzionamento. A oggi quello che è stato possibile realizzare, noi l’abbiamo fatto. Soprattutto per quanto riguarda il miglioramento di strisce pedonali con le annesse indicazioni stradali. In futuro, con la messa a punto della variante, via Locatelli e la strada a seguire saranno riqualificati e diventeranno comunali. Da lì si rivedrà la ristrutturazione con la presenza di eventuali dossi». Così Giuliano Ghisalberti, sindaco di Zogno, affronta il tema della pericolosità di via Locatelli, strada provinciale che attraversa il centro del paese brembano.

Giovedì alle prime ore del mattino, lì ha perso la vita Valentina Tagliaferri, mamma di 54 anni, investita da un’auto. Una tragedia che ha fatto tornare alla ribalta il tema della sicurezza su quella strada, trafficatissima e spesso, attraversata a gran velocità. Oggi intanto è in programma l’interrogatorio in carcere del 28enne che era alla guida dell’auto, arrestato per omicidio stradale.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 14 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA