«Superquark» nella Bergamasca Alla scoperta dei misteri delle grotte
Una fase delle riprese

«Superquark» nella Bergamasca
Alla scoperta dei misteri delle grotte

Gli inviati della trasmissione di Piero Angela con gli speleologi bergamaschi hanno esplorato le cavità tra la Valle Cavallina e il lago d’Iseo. La puntata in tv a fine giugno.

Il progetto di ricerca «100 km di abissi» sbarca sulla tv nazionale. Una troupe della trasmissione della Rai «Superquark» di Piero Angela, infatti, ha esplorato con gli esperti di «Progetto Sebino» il mondo sotterraneo delle grotte ricchissime d’acqua tra la Val Cavallina e il Sebino. La spedizione, e in particolare la discesa nell’Abisso Bueno Fonteno (questo è il nome di uno dei due accessi al sistema di cavità), è stata impegnativa ma è riuscita perfettamente, grazie anche al supporto tecnico-logistico orchestrato insieme a diverse realtà speleologiche provinciali (Speleo Club Orobico Sco, Gsb Le Nottole, Gs Valseriana Talpe, Speleo Cai Lovere, Gs Valle Imagna). Il servizio è in fase di montaggio e dovrebbe, a meno di modifiche alla scaletta, essere pronto per la puntata inaugurale della nuova serie estiva del programma, che andrà in onda il prossimo 26 giugno.


Leggi tutto l’articolo di Daniele Foffa acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di mercoledì 12 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA