Recuperati in parete dal Soccorso alpino  Salvati grazie a potenti fari
I fari puntati sulla montagna (Foto by Giuliano Fronzi)

Recuperati in parete dal Soccorso alpino
Salvati grazie a potenti fari

Spettacolare operazione dei tecnici in aiuto di tre ragazzi, in collaborazione con la Croce Blu di Gromo e i vigili del fuoco

La montagna si è illuminata a giorno nella serata del 23 dicembre, quando la Croce Blu di Gromo è dovuta intervenire con i potenti fari a sua disposizione per recuperare 3 alpinisti bloccati in parete sopra Lizzola.

I potenti fari da 8.000 watt, capaci di coprire distanze di un paio di chilometri sono stati puntati sulla parete del «Canale del Croster», così da consentire le operazioni di recupero dei 3 alpinisti, fortunatamente andate a buon fine. Determinante l’intervento dei tecnici del Soccorso alpino di Valbondione, iniziato alle 19,30 e terminato alle 3 di notte. I tecnici sono saliti in cima al Monte Sasna, hanno attraversato il canale e si sono calati con le corde per 200 metri recuperando i tre giovani alpinisti che erano bloccati in parete. I ragazzi sono stati riportati in cima al monte e poi fatti scendere dagli uomini del Soccorso alpino per la via «normale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA