Boom sulla ciclabile in Val Seriana Crescono i punti di ristoro e supporto
Il «Barcicletta» ad Alzano sarà operativo a breve

Boom sulla ciclabile in Val Seriana
Crescono i punti di ristoro e supporto

Bicicletta: che passione! In Valle Seriana non è solo un hobby, ma anche un’opportunità di lavoro. Lo dimostra l’attenzione riservata ai frequentatori su due ruote della ciclovia che corre lungo il Serio.

In queste ultime settimane ha visto e vedrà nascere due strutture che offrono servizi specifici per i biker e un punto ristoro. In generale si sono moltiplicati i punti in cui sostare durante la passeggiata o per un pic-nic in famiglia. Più posti aprono, meglio è per tutti: nessuna concorrenza, ma aumento della attrattività della ciclovia e aumento dell’offerta di servizi.

Enrico Peruffo, ex corridore professionista

Enrico Peruffo, ex corridore professionista
(Foto by Giuliano Fronzi)

A breve sarà operativo il «Barcicletta» ad Alzano Lombardo, una struttura che molti avranno notato perché in posizione elevata nei pressi del ponte che unisce Alzano a Villa di Serio. La famiglia Peruffo sta lavorandoci in attesa dell’allacciamento alla rete elettrica. «Siamo pronti - spiega Enrico, con un passato da corridore professionista -. Tra le novità del nostro progetto a cui lavoriamo dal 2013 il bancone per la riparazione, un bike park aperto a tutti, una pista di Pump-track e una Skills area per corsi e allenamenti. Si tratta di un’impresa familiare che coinvolge Laura e Fabio, genitori di Enrico, e la moglie Anastasija: 25 anni la durata della convenzione di project-financing e tante idee perché il luogo diventi attraente per i frequentatori della pista, ma anche per gli abitanti di Alzano.

Sempre ad Albino verrà ufficialmente inaugurato nel prossimo fine settimana il locale a Prato Alto. In questo caso un enorme parco riprende vita: «Tra i nostri clienti ci sono i giovani del paese. Questo è bello - dice Giusi Cassader, che con Alessandro Cazzaniga, è titolare della nuova struttura -. Offriamo uno luogo ai giovani con musica e intrattenimento, ma siamo attenti anche a famiglie e bambini ai quali sono rivolte tante attività» aggiunge Giusi.

Il ristoro Prato Alto al Albino

Il ristoro Prato Alto al Albino
(Foto by Giuliano Fronzi)

Giusy Cassader e Alessandro Cazzaniga

Giusy Cassader e Alessandro Cazzaniga
(Foto by Giuliano Fronzi)


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 5 settembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA