Non può proseguire, deve fare la retro Furgone rimane incastrato a Clusone

Non può proseguire, deve fare la retro
Furgone rimane incastrato a Clusone

Rimasti incastrati con il furgone lungo la via panoramica «Cesare Battisti» di Clusone, hanno dovuto rompere una porzione del muro di contenimento per liberare il mezzo.

È successo venerdì mattina verso le 11.15 ad alcuni operai di una impresa incaricata dall’Enel della pulizia boschiva dei terreni attraversati dai cavi di media tensione. Dopo il taglio di rami e piante di alcuni mesi fa dovevano intervenire per completare la pulizia del bosco e nel raggiungere il terreno hanno percorso la stretta strada panoramica che costeggia il colle di Gratino, a quel punto il loro furgone è stato bloccato da un residente che non consentiva l’accesso alla sua proprietà. Per questo motivo, dopo aver effettuato il lavoro, sono stati costretti a rompere parte del muretto di sostegno per potersi allontanare con il carico a marcia indietro. Sul posto è intervenuta la Polizia locale di Clusone per gli accertamenti del caso. Verso le 15 gli operai sono riusciti a liberare il mezzo per poi dedicarsi allo sgombero dei sassi dalla strada.

In riferimento all’episodio, gli operai della ditta di Perugia incaricati dall’Enel di occuparsi del verde nei pressi dei tralicci,

© RIPRODUZIONE RISERVATA