Controlli nelle aziende manifatturiere Lavoratori in nero a Vertova e Gandino

Controlli nelle aziende manifatturiere
Lavoratori in nero a Vertova e Gandino

La Guardia di Finanza di Clusone, nell’ambito dei controlli per sgominare il lavoro nero e irregolare, ha sottoposto ad accertamenti quattro aziende della Val Seriana, a Vertova e a Gandino, operanti nel settore delle confezioni di abbigliamento.

Nel corso delle ispezioni sono stati individuati, mentre stavano lavorando, 18 operai completamente in nero. Gli imprenditori, tre dei quali di nazionalità cinese, sono stati diffidati a «sanare» le violazioni amministrative riscontrate, attraverso il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali per il periodo di mancata assunzione.

Successivamente, per ogni lavoratore in nero, dovrà essere pagata una maxi sanzione che, in misura minima, sarà pari, rispettivamente, a. 1.500 euro,3.000 e 6.000 euro, a seconda se il lavoratore abbia prestato la propria opera per un periodo inferiore a 30 giorni, da 31 a 60 giorni, oppure oltre i 60 giorni.

Due delle quattro aziende sottoposte a controllo sono state inoltre segnalate all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Bergamo per l’eventuale adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, in quanto il numero dei lavoratori in nero scoperti è in misura «pari o superiore al 20% del totale dei dipendenti presenti al momento dell’accesso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA