Da Lizzola a Romano si spostano 50 dei 94 migranti
Migranti a Lizzola

Da Lizzola a Romano
si spostano 50 dei 94 migranti

Cinquanta dei 94 migranti alloggiati a Lizzola saranno trasferiti in altre località della nostra provincia. Lo spostamento è già iniziato: i primi 15 sono arrivati a Romano

Dice in merito il sindaco, Sonia Simoncelli: «Si concretizza un percorso di dialogo che dura da circa due anni, con il Prefetto e la cooperativa Ruah, in merito al numero troppo elevato di migranti inserito nelle due case di vacanza della frazione di Lizzola. In considerazione alla forte emergenza e all’elevatissimo numero di profughi che ancor oggi raggiunge l’Italia, essere riusciti a far dimezzare il numero dei migranti a Lizzola è un risultato considerevole. Questo spostamento è stato possibile perché si sono rese disponibili altre strutture private di accoglienza in provincia, e perché il Prefetto e la cooperativa hanno dato la priorità ai migranti di Lizzola».

«Con il prefetto - prosegue il sindaco - si è sempre e costantemente discusso del numero troppo elevato di migranti presenti nel nostro Comune, con le ricadute e ripercussioni negative che tale numero genera al territorio . Grazie alle nuove strutture e alla disponibilità del Prefetto e della cooperativa, siamo riusciti a rendere operativo lo spostamento» . Il sindaco Simoncelli , nel suo comunicato aggiunge: «Alla comunità di Lizzola, per le molteplici difficoltà e timori riscontrati in questo periodo, va riconosciuta comunque la grande generosità e accoglienza dimostrate». Simoncelli aggiunge infine «che con i restanti 43 migranti si sta già lavorando ad un programma operativo di attività che riguarderà la sistemazione dei sentieri montani in collaborazione con il Cai».


© RIPRODUZIONE RISERVATA