Fine settimana con il bel tempo E sul Pora si scia ancora

Fine settimana con il bel tempo
E sul Pora si scia ancora

Si spara neve artificiale su tutti gli impianti del Monte Pora: ancora un weekend sugli sci con il bel tempo.

Il sole, il bel tempo e l’avvicinarsi della primavera fanno pensare a un weekend fuori porta, a passeggiate in montagna o giri in bicicletta, ma non è ancora tempo per appendere gli sci al chiodo: le basse temperature di questi giorni hanno risvegliato l’entusiasmo tra gli addetti ai lavori, peraltro mai spento, e sulle piste di Monte Pora si spara senza sosta neve artificiale. Quindi tutti pronti per un nuovo weekend sulla neve.

Grazie al moderno impianto di innevamento di ultima generazione e la finestra di freddo permettono alla stazione sciistica «Monte Pora» di prolungare la stagione per la gioia di tutti gli appassionati di sci alpino.

Paesaggio da cartolina con la Regina delle Orobie sullo sfondo, la stazione si prepara ad accogliere anche questo fine settimana turisti pronti a divertirsi sulle piste del comprensorio il cui manto nevoso, a detta degli addetti ai lavori, è di «qualità invidiabile e da percorrere in totale sicurezza». Sono aperte al pubblico le piste di Cima Pora, Pian de l’Asen, Termen, Campo scuola, Boschetto e Valzelli, con i relativi raccordi.

La prossima settimana, da lunedì 18 a mercoledì 20 marzo, la stazione sarà anche al centro di un importante evento: come già nel 2018, la località è stata infatti scelta per ospitare il corso di aggiornamento per i maestri della Regione Lombardia.

«Il Collegio Maestri della Lombardia ha scelto la nostra stazione per questa sessione di aggiornamento – ha detto Roberto Meraviglia, amministratore delegato di Irta Spa – e grazie alle basse temperature di questi giorni e al lavoro dei nostri uomini sulla neve siamo in grado di poter offrire loro ottime condizioni per la parte “in pista” che costituisce il 90% delle attività».

Da lunedì prossimo saranno una settantina i maestri presenti al Monte Pora: professionisti provenienti da tutta la Regione Lombardia impegnati con il nuovo “Testo di insegnamento” e con esercitazioni pratiche, tenute da sei docenti. Su tutto il territorio della regione sono circa 2.000 i maestri che ciclicamente ogni tre anni devono partecipare obbligatoriamente agli aggiornamenti. E questa sarà un’ulteriore occasione di visibilità per la località sciistica seriana. L’ente organizzatore del corso è il Cfp di Ponte di Legno in collaborazione con il Collegio Maestri della Lombardia e l’Amsi Lombardia.

Il mese prosegue con attività turistica, attività agonistica, formazione ed eventi aziendali. Il comprensorio è sempre aperto con promozioni da lunedì a venerdì. Per informazioni e aggiornamenti visitare il sito presolanamontepora.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA