Furto al presepe di Rova Scoperti con le telecamere
I giovani ripresi dalle telecamere (Foto by Facebook/Comune di Gazzaniga)

Furto al presepe di Rova
Scoperti con le telecamere

Gazzaniga, un gruppo di giovani ha fatto sparire la statua di Gesù Bambino. La polizia locale li sta identificando.

Nel presepio della frazione di Rova a Gazzaniga è stata rubata la statua di Gesù Bambino. Autori del gesto, un gruppo di ragazzi del paese, scoperti grazie alle telecamere. La statua è scomparsa dalla capanna della Natività, costruita come da tradizione nella piccola frazione del paese e poi seppellita sotto la neve: il manufatto è stato ritrovato a pezzi. Il gruppo di 6 ragazzi non aveva considerato che sulla zona vigilavano le telecamere: le immagini sono al vaglio del comando della Polizia Unione sul Serio, che sta provvedendo a identificare i responsabili del gesto. Sulla pagina Facebook del Comune di Gazzaniga sono state pubblicate le immagini oscurate dei ragazzi. Dai primi riscontri sarebbe un gruppo di maggiorenni e minorenni, già in passato segnalati alle forze dell’ordine, che hanno agito nonostante il divieto di muoversi.

Non si tratta del primo atto vandalico in periodo natalizio a Gazzaniga: l’anno scorso fu preso di mira il trenino di Natale allestito in piazza S. Ippolito. «La Polizia locale dell’Unione sul Serio ha tutti i filmati in alta definizione e sta identificando i 6 individui per procedere a sanzionarli – spiega Marco Masserini, assessore alla Sicurezza, protezione civile, rapporti istituzionali e società partecipate –. La gente è arrabbiata per l’offesa ad un simbolo della nostra tradizione. Un genitore mi ha già chiamato porgendomi le sue scuse e ha confermato come tra i 6 qualcuno non era d’accordo per arrivare a tanto; lo dimostrano le immagini, che ora sono al vaglio della Polizia locale. Le nostre telecamere funzionano: ne abbiamo una quarantina in grado di controllare completamente il territorio comunale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA