Galleria Montenegrone, Web polemico «Così non va, Val Seriana in tilt»

Galleria Montenegrone, Web polemico
«Così non va, Val Seriana in tilt»

«Oltre che dalla galleria di Montenegrone verso Seriate, c’è anche coda da Trescore sino a Seriate sull’asse. Ma diciamo anche il perché: per la terza settimana di lavori non sono ancora arrivati allo svincolo dell’Iper di Seriate! Così non si può andare avanti».

Questo è uno dei diversi messaggi che nella mattinata di martedì 2 agosto infuocano il Web: le lunghe code alla galleria Montenegrone sono un problema e, come scrive un altro lettore, «non si può mettere praticamente nessuno a lavorarci e bloccare una strada strategica come questa».

«Se non si possono fare di notte, certi interventi vanno programmati in forze e organizzati in modo da chiudere anche tutto per un certo periodo, ma si finiscono anche lavori del genere e in tempi brevi: non si può rovinare la giornata per mesi alle persone che vanno al lavoro » continuano i commenti. «Non è possibile bloccare un’arteria importante con una forza lavoro insufficiente che rischia di impiegarci settimane... qualcuno ne deve rispondere».

La colonna la mattina del 2 agosto arriva a ritroso all’ingresso della galleria: la Valle Seriana è rimasta bloccata in discesa nella mattinata. E ancora una mail: «Mi aggrego al popolo di automobilisti che si trova la sorpresa di mettersi in colonna all’ingresso della galleria del Montenegrone anche ad agosto, periodo storicamente di traffico tranquillo almeno per chi come me percorre l’ultimo tratto della Val Seriana» scrive un lettore che ha inoltrato questo reclamo all’Anas: «Con la presente - si legge nella lettera - vi chiedo quale senso ha svolgere dei lavori di manutenzione che sembrano non finire mai nel tratto di strada presso Comonte / Seriate che riguardano lo spartitraffico centrale. Evidentemente sottodimensionata (2 operai, un escavatore e un piccolo furgone che dovrà fare una marea di viaggi al giorno), la società che se ne occupa sta creando disagi che neanche nei giorni di pioggia invernali nelle ore di punta. Ad esempio il 2 agosto mattina la coda partiva dall’ingresso della galleria del Montenegrone fino al cantiere, per un totale di circa 7 km percorsi in 40 minuti (ripeto: quaranta minuti)». E continua la missiva: «È possibile che non ci sia più pace neanche ad agosto su queste strade? Dovreste iniziare a mostrare molto più rispetto per noi automobilisti che tutti i giorni siamo costretti a subire le vostre inefficenze».


© RIPRODUZIONE RISERVATA