Il semaforo di Colzate e la gita rovinata
«Lunghe code per non averlo spento»

Solo qualche numero dopo che una gita a Clusone in una giornata di festa come quella del 25 aprile è stata «rovinata» per colpa di un semaforo. A farci un report dettagliato è un lettore che ci racconta il suo viaggio Bergamo-Clusone e rientro.

Il semaforo di Colzate e la gita rovinata «Lunghe code per non averlo spento»

«Andata: Bergamo-Clusone? 40 minuti - scrive il lettore -. Il rientro è andato molto peggio: Clusone-Colzate: 1 ora e 20 minuti, Colzate-Bergamo: 25 minuti. Sorgono alcuni quesiti: chi è l’ente che dovrebbe evitare cose simili? Mi piacerebbe venissero fuori nome e cognome del funzionario per capire perchè in un giorno festivo non si spegne il semaforo come la domenica».

E poi: «Quali sono i progetti per risolvere il problema viabilistico? O forse non ce ne sono e va bene così? Perchè un turista, ma anche solo bergamasco, dovrebbe tornare sulle nostre belle montagne dopo che si è reso conto del disastro viabiliatico».

Ma un motivo c’è: il semaforo non è stato spento perchè è stato necessario regolamentare il traffico data la festa in programma a Vertova che richiede un controllo della viabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA