Si sente male nella sua baita Muore impresario edile di Gandino
Piersandro Camilli in una foto tratta da Fb

Si sente male nella sua baita
Muore impresario edile di Gandino

Un malore non gli ha dato scampo: Piersandro Camilli, di 62 anni è morto dopo essersi sentito male a Valpiana, mentre si trovava nella sua baita.

Il malore alle 14 di mercoledì 18ottobre: si tratta di Piersandro Camilli, impresario edile di 62 anni di Gandino, molto conosciuto in Val Seriana anche proprio per la sua azienda, l’impresa Edil – Teco.

L’uomo si sarebbe sentito male mentre si trovava nella sua baita a Valpiana. Sul posto un’ambulanza della Croce Verde di Colzate e anche l’elisoccorso del 118 decollato da Sondrio. I medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. A dare l’allarme pare siano stati degli amici del 62enne che si trovavano con lui nella baita.

Camilli amava molto la montagna dove trascorreva il suo tempo libero. Era molto conosciuto a Gandino: era stato candidato alle elezioni di cinque anni fa, nella lista civica dell’attuale sindaco Elio Castelli.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA