La settimana di San Govanni Bosco
A Gandino dibattito sui «ragazzi cattivi»

Incontri e riflessioni, legati al tema della Misericordia, che segna l’anno pastorale e il Giubileo indetto da Papa Francesco. Entrano nel vivo a Gandino gli appuntamenti della «Settimana di San Govanni Bosco» organizzati dall’oratorio Sacro Cuore, retto dallo scorso settembre da don Marco Giganti.

La settimana di San Govanni Bosco A Gandino dibattito sui «ragazzi cattivi»

L’oratorio gandinese nel 2016 taglia anche l’importante traguardo dei 110 anni dalla sua fondazione, avvenuta nel 1906. Giovedì alle 20,45, nella sala conferenze dell’oratorio, è in programma l’incontro dal titolo «Non esistono ragazzi cattivi» con don Claudio Burgio, cappellano del carcere minorile Beccaria di Milano e direttore della comunità di recupero per minori Kairos.

«L’idea – sottolinea don Giganti – è allargare i nostri orizzonti a esperienze di carità concreta e di estrema attualità. Ci guiderà la parabola del Buon Samaritano e in particolare la frase “Gli fasciò le ferite” con cui abbiamo intitolato l’intera settimana».

Venerdì alle 20,45, al cinema teatro Loverini, verrà proposto lo spettacolo «La Sosta – aiutare l’altro ti cambia la vita», scritto e diretto da Umberto Zanoletti. Sabato il palco sarà appannaggio dei ragazzi della catechesi per l’atteso «Don Bosco Show».

Domenica toccherà alle celebrazioni liturgiche. Alle 10,30 Messa solenne in basilica e alle 20,30 i vespri e la processione, con la statua di don Bosco portato dai diciottenni (nati nel 1998). Non mancherà, nel pomeriggio alle 16, il grande gioco «Saint John Wood Game».

© RIPRODUZIONE RISERVATA