Pronti al lancio? Inizia
il corso di paracadutismo

Promosso dalla sezione Valseriana dei Paracadutisti d’Italia intitolata «Giuseppe Guarnieri». Un percorso di due mesi riconosciuto dall’Esercito italiano. Benvenuti anche i giovani di 16 anni-

Pronti al lancio? Inizia il corso di paracadutismo
L’atterraggio di un paracadutista a Vertova durante un raduno negli anni ’90

L’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, sezione Valseriana «Giuseppe Guarnieri» (così chiamata in onore del parà vertovese morto tragicamente in una sciagura aerea nel 1971, quando un velivolo militare Hercules C130 si inabissò nelle acque della Meloria, a Livorno) ripropone il corso di paracadutismo. Il gruppo vertovese, guidato dal neo-presidente Alberto Benzoni (è succeduto a Davide Bressan lo scorso 29 gennaio), organizza per questa primavera il 5° corso di paracadutismo militare, rivolto a giovani (maschi e femmine), basta che abbiano superato i 16 anni.

Il corso, riconosciuto dall’Esercito Italiano, avrà una durata di due mesi, e prenderà il via mercoledì 9 marzo, alle 20,30, alla sede di via Convento 10, nell’ex convento dei frati cappuccini (Centro culturale «Giovanni Testori»). I lanci verranno fatti nel mese di aprile, all’aeroporto di Reggio Emilia, riconosciuto dall’Esercito Italiano: lanci sicuri, sotto controllo militare, non a caduta libera, ma ad apertura automatica con fune di vincolo.Sono previsti due incontri settimanali, con istruttore lo stesso neo-presidente Alberto Benzoni, mentre a sostegno interverrà il coadiutore Gabriele Franchina.

La sezione parà Valle Seriana nasce nel lontano 1983 da un piccolo gruppo di ex paracadutisti. Nel corso degli anni, il nucleo diventa sempre più grande, e nel 1997 decide di diventare una sezione, intitolandola alla memoria del paracadutista Giuseppe Guarnieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA