Quanti vip all’ombra della Presolana Speciale Valseriana con «L’Eco»

Quanti vip all’ombra della Presolana
Speciale Valseriana con «L’Eco»

Ai piedi della Regina delle Orobie, la spettacolare cattedrale di calcare delle Dolomiti bergamasche, Castione della Presolana, insieme alle ben note frazioni di Bratto e di Dorga, affascina, da tempo, turisti di ogni età e provenienza.

Castione della Presolana e la sua Regina, all’inizio del Novecento, avevano catturato l’interesse di personaggi illustri, in particolare della borghesia milanese, che in questa località costruirono magnifiche ville, ora storiche, circondate da giardini anch’essi patrimonio del territorio. Molti, tra coloro che hanno abbandonato le proprie radici per lavoro o hanno chiuso le seconde case per viaggiare intorno al mondo, stanno tornando. Tra loro anche molti personaggi noti, come il giornalista e scrittore Beppe Severgnini, che trascorse qui già le vacanze della propria infanzia, e Gianni Canova, critico cinematografico e docente universitario, nato proprio a Castione. Tra i frequentatori del Comune dell’Alta Valle Seriana, poi, Vincenzo Mollica, Luciano Fontana e, tra i nuovi arrivati, anche Amanda Sandrelli, l’attrice e regista, figlia di Stefania e Gino Paoli. Da non dimenticare lo chef Gualtiero Marchesi, scomparso l’anno scorso e grande affezionato di Bratto.

Ne L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 11 giugno un inserto di otto pagine sulla Val Seriana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA