Ricambi per auto contraffatti
Sequestro a Leffe, un denunciato

Centinaia di pezzi di ricambio di auto contraffatti sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a Leffe nell’ambito di una più ampia operazione che ha riguardato sulle merci in arrivo all’aeroporto di Malpensa.

Ricambi per auto contraffatti Sequestro a Leffe, un denunciato

L’operazione della Guardia di Finanza di Varese in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane, denominata «True False», si è svolta negli ultimi mesi con controlli sulle spedizioni in arrivo all’aeroporto di Milano Malpensa, nonché agli arrivi passeggeri e cargo. Centinaia di pezzi di ricambio di auto contraffatti sono stati sequestrati a Leffe all’interno di un rivenditore il cui proprietario (per ora non sono state rese note dalla Guardia di Finanza le generalità e l’ubicazione del magazzino) è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Ma il blitz a Leffe è solo una parte dell’operazione. Fiamme Gialle e Dogane, infatti, in altri controlli a Malpensa hanno sequestrato oltre 170 mila articoli contraffatti tra test di gravidanza prodotti in Cina in violazione del regolamento sanitario, giocattoli, luminarie natalizie, accessori per la telefonia e orologi contraffatti. Tra i sequestri effettuati, i militari hanno seguito la consegna di una spedizione di 15 mila capi di abbigliamento e accessori contraffatti ad Abbiategrasso (Milano), denunciando due persone. Nell’area Cargo dell’aeroporto i finanzieri hanno intercettato una spedizione dalla Colombia (destinata ad un uomo di Teramo, denunciato), con trentadue opere d’arte contraffatte tra Mirò e Picasso.

In totale sono state quaranta le persone segnalate all’Autorità giudiziaria. Il dato emerso dai sequestri è che la maggior parte della merce contraffatta proviene dalla Cina e dalla Grecia, la prima come produzione e la seconda come commercializzazione verso l’Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA