Due veglie di preghiera per la 17enne La mamma in Fb:«Combatti, non mollare»

Due veglie di preghiera per la 17enne
La mamma in Fb:«Combatti, non mollare»

«Questa sera (giovedì 10 maggio, ndr) alla chiesa della Madonnina di Colere gli adolescenti e gli amici si troveranno insieme a pregare. Chi non può essere presente faccia comunque una preghiera per lei e tutti noi. Grazie». Sono queste le parole commosse della mamma di Agnese, la 17enne caduta in bici a Parre nella giornata del 9 maggio e ancora in gravi condizioni all’ospedale Niguarda di Milano.

Un’altra veglia si è svolta, sempre nella serata , nella chiesa di Colzate, alle ore 20. La giovane ciclista, che vive a Clusone, si stava allenando ed è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico all’ospedale Niguarda di Milano. Si segnalano anche gravi lesioni a un avambraccio.

L’incidente si è verificato sulla provinciale 49 per Valbondione durante un forte temporale che ha reso viscido il manto stradale. Nello scontro con un Suv Mercedes, la ragazza di 17 anni, che era in sella alla sua bici da corsa con la quale si stava allenando, è rimasta gravemente ferita. Soccorsa dal Corpo volontari Presolana di Castione è stata trasportata a Bergamo in condizioni critiche e poi trasferita al Niguarda di Milano dove è stata operata.

Gli amici e i familiari sono vicini alla giovane Agnese: «Il tuo sogno...pochi giorni fa eri a Gerusalemme alla partenza del giro con Elia Viviani. Lui ha vinto le sue tappe....ora tu combatti e vinci le tue! La strada in salita la conosci....pedala!» scrive la mamma in Facebook pensando alla figlia, appassionata da sempre di ciclismo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA