Venerdì 05 Settembre 2014

Arriva l’Oktoberfest

Monaco da spillare

Una città moderna accogliente e ricca di tradizioni, affascinante e allo stesso tempo rilassata, vivace ma a volte sognatrice: Monaco di Baviera è la capitale del lifestyle tedesco. E anche dell’Oktoberfest che quest’anno si terrà dal 20 settembre al 5 ottobre.

E’ l’occasione per degustare le produzioni dei vari birrifici, ma anche si scoprire una città il cui cuore è Marienplatz con il nuovo e il vecchio municipio. Il suo famoso carillon è una delle attrazioni emblematiche di Monaco quanto la birreria Hofbräuhaus e la Frauenkirche, il simbolo della città con i suoi cipollotti verdi visibili da lontano.

Una passeggiata al Viktualienmarkt è una festa per i sensi: qui c’è proprio di tutto, dai prodotti tipici bavaresi a quelli più esotici. Mercanteggiare non è affatto tipico degli abitanti di Monaco, per cui vi sconsigliamo di provarci. E ciò vale soprattutto per i raffinati viali dello shopping, come Ludwigstraße, Maximilianstraße, Kaufinger Straße e Tal: qui si trovano prodotti di ottima qualità a prezzi non di certo economici, da capi all’ultima moda a splendidi oggetti di antiquariato. Più conveniente e in compenso assai più vivace è il nuovo quartiere di tendenza di Monaco, che si affianca in questo ruolo al famoso Schwabing e che si snoda intorno alle piazze Glockenbachplatz e Gärtnerplatz e alla Müllerstraße. Qui la parola d’ordine è shopping alternativo, relax e LGBT in tutte le sue sfumature.

Non dimenticate di fare un salto all’Englischer Garten, l’oasi del tempo libero di Monaco tra l’Isar e il centro, in cui rilassarsi è d’obbligo. Dal dolce far niente all’osservare chi si arrampica (ancora meglio: cimentarsi personalmente), passando per il surf sull’Eisenbach: tutto è ammesso. Il Biergarten alla Chinesischer Turm e quello pittoresco adagiato sulle sponde del lago sono due dei più belli di Monaco, un altro motivo per trascorrere un pomeriggio rilassante al parco. Ma tutti i Biergarten, che richiamano sempre un pubblico molto variegato desideroso di rilassarsi all’ombra dei castagni, sono l’autentico emblema dello stile di vita di Monaco.

Qui i giardini in realtà si chiamano Keller, ovvero cantine, basti pensare ai famosi locali Salvatorkeller, Löwenbräukeller o Hofbräukeller. Per conservare la birra in un luogo fresco, i birrai si servivano infatti di cantine sotterranee e presto ebbero l’idea di servire la birra direttamente sul posto. Questo fu l’inizio di una tradizione sacra a Monaco, fortunatamente ancora oggi.

I monacensi sono molto fieri anche dei propri musei, alcuni dei quali sono tra i più rinomati al mondo: il Deutsches Museum, il museo dedicato allatecnica e alle scienze naturali più grande del mondo, le pinacoteche Alte Pinakothek, Neue Pinakothek e Pinakothek der Moderne e la galleria Lenbachhaus, ma anche la Gliptoteca, le Collezioninazionali di oggetti antichi e il museo Brandhorst con la sua collezione mozzafiato di arte moderna del dopoguerra. Nella zona dei musei non si incontrano solo importanti testimonianze artistiche, ma anche graziosi locali, caffè accoglienti e negozi raffinati.

© riproduzione riservata