Tirolo in bicicletta 10 tour per chi pedala

Tirolo in bicicletta
10 tour per chi pedala

Nel prossimo settembre (dal 22 al 30) in Tirolo si disputeranno i Campionati mondiali di ciclismo, ma per i molti appassionati delle due ruote le strade Tirolesi sono già pronte per escursioni di ogni genere.

Proprio per gli amanti della bicicletta da corsa, che sono attesi numerosi in Tirolo, una giuria di esperti (Thomas Pupp, Thomas Rohregger e Martin Weiss) ha selezionato i dieci migliori e più impegnativi tour da percorrere nella regione austriaca. In comune hanno i metri di dislivello, i panorami stupendi e le discese sfrenate. Eccoli di seguito:

1- Giro del lago Bannwaldsee. “Un tour oltreconfine”. La varietà è la caratteristica di questo itinerario che attraversa le Alpi dell’Allgäu e dell’Ammergau e conduce da Tannheim a Weißenbach am Lech, oltre confine fino a Füssen in Baviera, intorno al lago Bannwaldsee e per la valle Engetal. Lunghezza: 95 km; dislivello in salita: 1.090 m; difficoltà: media; pendenza massima: 10%.

2- La strada del ghiacciaio della Kaunertal. “Una montagna gigantesca“. Pedalando si può arrivare fino al ghiaccio eterno. La strada panoramica Kaunertaler Gletscherstraße, con meta il ghiacciaio Weißenseeferner, è tra i tour per bici da corsa più spettacolari delle Alpi. Si parte dalla località a valle di Prutz, lungo un percorso serpeggiante (29 tornanti) che arriva ai piedi della Weißspitze, ad un’altitudine di 2.750 metri. Lunghezza: 77 km; dislivello in salita: 2.260 m; difficoltà: difficile; pendenza massima: 18%.

3- La strada del ghiacciaio dell’Ötztal. “Il punto asfaltato più alto delle Alpi“. Questo difficile percorso, sulla strada costruita nel 1972, attraversa la spettacolare valle Rettenbachtal da Sölden fino ai comprensori sciistici sul ghiacciaio della Ötztal. Con la bici da corsa si raggiunge il punto asfaltato su strada più alto delle Alpi (2.830 m). Lunghezza: 31 km; dislivello in salita: 1.550 m; difficoltà: difficile; pendenza massima: 16%.

4- Innsbruck-Kühtai. “Una discesa adrenalinica“.Durante questo tour impegnativo con partenza da Innsbruck si devono superare oltre 110 chilometri con 1.720 ripidi metri di dislivello. Un panorama da sogno, viste stupende sulle vette delle Alpi dell’Ötztal e dello Stubai e possibilità di ristoro accoglienti in paesi idilliaci ricompensano di ogni fatica. Lunghezza: 110 km; dislivello in salita: 1.720 m; difficoltà: difficile; pendenza massima: 18%.

5- Olympia-Express (Innsbrucker Dörferrunde). “Pedalare intorno a Innsbruck“. Lungo, impegnativo e con molto dislivello: il percorso conduce dalla capitale tirolese lungo tutti i luoghi delle gare olimpiche del 1976. Aperto anche ai principianti grazie alle variabili che, da più punti, permettono di tornare in breve tempo al luogo di partenza. Natura incontaminata, paesini tipici e strade storiche. Lunghezza: 172 km; dislivello in salita: 2.800 m; difficoltà: difficile; pendenza massima: 16%.

6- Strada alpina Zillertaler Höhenstraße. “Salite ripide per ciclisti forti“.Le salite fanno sudare soprattutto sul lato ovest della valle Zillertal e rendono questo tour panoramico una grande sfida per i ciclisti di bici da corsa. Superata la lunga salita di Hippach, punto di partenza, ci si ristora presso la Jausenstation Melchboden. Lunghezza: 34 km; dislivello in salita: 1.590 m; difficoltà: difficile; pendenza massima: 20%.

7- Giro di Rattenberg.“Prati verde intenso, fattorie e scenario alpino”. Questo tour impegnativo, che parte da Rattenberg nella valle Alpbachtal, conduce i ciclisti per tranquille strade secondarie, attraverso tutta la regione. Ogni itinerario ha i suoi highlights paesaggistici. Lunghezza: 117 km; dislivello in salita: 2.500 m, difficoltà: difficile; pendenza massima: 18%.

8- Giro del Chiemgau via Wildbichl. “Nel dolce paesaggio collinoso di Kufstein”. Il percorso conduce da Kufstein fino a Ruhpolding via Aschau im Chiemgau e Siegsdorf. Il giro presenta salite dolci e numerose possibilità di ristoro, adatto anche ai ciclisti amatoriali. Offre highlights storici e paesaggistici come i castelli di Kufstein e Aschau im Chiemgau o il paesaggio idilliaco di laghi e montagne tra Ruhpolding e Niederndorf. Lunghezza: 127 km; dislivello in salita: 1.350 m; difficoltà: media; pendenza massima: 14%.

9- Kitzbüheler Horn. “Una montagna difficile ma da conquistare!“. Questo tour che parte da Kitzbühel è la tappa regina dell’Österreich Rundfahrt. Gli atleti misurano i loro limiti su un dislivello di 990 m e una pendenza massima del 22 %. All’arrivo si recuperano le forze alla baita Alpenhaus. Lunghezza: 21 km; difficoltà: difficile.

10- Giro delle Dolomiti di Lienz. “Sulle tracce dei professionisti“. Un tour superlativo che parte da Lienz e nasce dal tradizionale giro delle Dolomiti. Lungo 122 chilometri, impegnativo, con 2.300 metri di dislivello e tre passi da superare. La sfida più impegnativa è salire alla sella Kartitscher Sattel, mentre bellissima è la strada panoramica della Val Pusteria. Lunghezza: 122 km; dislivello in salita: 2.300 m; difficoltà: difficile; pendenza massima: 17%.

Per informazioni e offerte: www.tirolo.com/greatrides; www.tirolo.com/bici-da-corsa; www.tirolo.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA