Badia, tradizioni
a San Leonardo

Domenica, 9 novembre 2014 a San Leonardo in Badia si svolge la tradizionale cavalcata delle vallate ladine dolomitiche.

Badia, tradizioni a San Leonardo

All’appuntamento partecipa un consistente numero di cavalli di razza haflinger e norica, provenienti dalla Val Badia, nonché dalle valli ladine limitrofe. «La manifestazione è motivo di orgoglio e di festa per i contadini e gli allevatori di cavalli. Si tratta di un punto d’incontro e di ritrovo per tutte quelle persone che hanno una forte passione per i cavalli. Lo scopo principale della manifestazione però è quello di dare la benedizione ai cavalli e ai loro allevatori. Tutti i contadini ci tengono molto ad essere presenti» dice Enrico Nagler, Presidente del Comitato Organizzativo.

La giornata del 9 novembre avrà inizio con la S. Messa solenne, celebrata nella chiesa parrocchiale di San Leonardo. Alle 10.45 si proseguirà con la sfilata, condotta dal carro del santo patrono, seguito dal decano a cavallo, dalla corona di fiori, dall’emblema della banda musicale e dal carro con i prodotti derivanti dal raccolto, che verranno venduti al termine del corteo.

Inoltre, si potranno ascoltare le note musicali di alcune bande musicali locali. Non mancheranno i costumi tradizionali della Val Badia e delle vallate limitrofe, che si sfoggiano in occasione delle grandi feste e svariate carrozze e carri in rappresentanza dei vari sodalizi. Dopodiché ci sarà il momento più atteso della giornata: la benedizione degli animali e dei contadini ed allevatori.

Un momento particolare della giornata sarà la rappresentazione «Cavalli e musica». La Banda musicale di Badia studierà e suonerà dei pezzi musicali che si prestano e si accompagnano alle varie andature del cavallo. I cavalli danzeranno dal passo al trotto e galoppo, tutto a ritmo di musica. Al dressage in programma per le ore 12.15 parteciperanno dai 4 ai 6 cavalli, che balleranno contemporaneamente. I protagonisti saranno i cavalli haflinger del Maneggio Teresa.

A partire dalle 16, durante il tradizionale “törggelen”, il rito della castagnata, accompagnato da un buon bicchiere di vino dell’Alto Adige, verranno proposte anche specialità gastronomiche ladine, da parte dei Vigili del Fuoco del paese e dai contadini di Badia.

L’ESCURSIONE AL MASO RUNCH PER VEDERE LA PREPARAZIONE DEI CAVALLI

Per sabato 8 novembre, il giorno prima della Cavalcata di San Leonardo, il Consorzio Turistico Alta Badia propone un’escursione con accompagnatore al maso Runch, sopra l’abitato di Badia. I partecipanti hanno la possibilità di scoprire il dietro le quinte dell’evento. Enrico Nagler e i suoi figli faranno vedere come vengono preparati i cavalli e le carrozze per la Cavalcata di San Leonardo. Un lavoro accurato, nel quale ci mettono tanta passione.

“La preparazione dei cavalli, delle carrozze e dei carri comincia già una settimana prima dell’evento presso ogni maso. I cavalli vengono lavati e abbelliti con trecce, fiori e vecchi finimenti tradizionali di proprietà di ogni singolo allevatore. Le donne si occupano principalmente dell’allestimento dei carri, decorandoli con fiori e fiocchi. La Cavalcata di San Leonardo è un’occasione per ogni allevatore di presentare i propri cavalli con vesti festose” spiega Simon Dapoz.

Per informazioni e/o prenotazioni: 0471 847037 - www.altabadia.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA