Mercoledì 30 Aprile 2014

1° Maggio «con sole prevalente»

Ma venerdì torna il maltempo

La festa del 1° Maggio sarà all’insegna del sole, pure se con qualche eccezione. Ma da venerdì torna il maltempo. Così Edoardo Ferrara di 3BMeteo.com: «Giovedì più sole salvo residui rovesci al Sud e nuovi acquazzoni sui monti, tra venerdì e sabato piogge e temporali anche forti, domenica migliora al Nord».

«Il ponte del 1° Maggio sarà parzialmente rovinato da piogge e temporali, ma proprio il 1° Maggio sarà la giornata migliore - conferma Ferrara - : nella giornata di giovedì avremo infatti sole prevalente soprattutto su coste e pianure, salvo residui rovesci al Sud peninsulare al mattino e ancora nel pomeriggio sul Salento. Sempre nel pomeriggio tuttavia attendiamo lo sviluppo di locali acquazzoni e temporali in montagna, specie sulle Alpi, in occasionale sconfinamento entro sera anche su Liguria e Valpadana, specie occidentale. Le temperature saranno in aumento soprattutto al Nord, con massime generalmente comprese tra 19 e 22°C».

«Tra venerdì e sabato torna però il maltempo - prosegue l’esperto - a causa di vortice ciclonico piuttosto intenso che si piazzerà proprio sul Tirreno, determinando piogge e temporali diffusi inizialmente soprattutto al Centronord, poi anche al Sud. Attenzione perché i fenomeni potranno risultare localmente intensi, a carattere di nubifragio o violento temporale, in particolare su Valpadana, regioni del Centro e basso versante tirrenico, il tutto accompagnato da un generale rinforzo dei venti con mari mossi o molto mossi. Le temperature saranno in nuovo calo, anche sotto le medie del periodo, con neve sulle Alpi fin verso i 1500-1700 metri».

Domenica migliora gradualmente al Nord, aggiunge Ferrara, con ampie schiarite soprattutto nel pomeriggio; ancora piogge e rovesci sparsi invece altrove, specie Sud e medio versante adriatico, ma in graduale attenuazione da Nord.

Nella prossima settimana dovrebbe invece tornare l’alta pressione, concludono da 3bmeteo.com, riportando tempo più stabile e soleggiato, salvo ultime note instabili al Sud e medio adriatico ma con successivo miglioramento e temperature in generale aumento. Tuttavia questo anticiclone non dovrebbe essere particolarmente forte e duraturo.

© riproduzione riservata