Val Cavallina: sei solo e anziano?
Numero d'emergenza 24 ore su 24

Val Cavallina: sei solo e anziano? Numero d'emergenza 24 ore su 24

La Regione Lombardia, l’Asl di Bergamo, la Val Cavallina e il Consorzio di polizia intercomunale dei Colli si fanno in quattro per garantire la sicurezza dei cittadini con più di 65 anni: un numero di emergenza attivo 24 ore su 24 in grado di aiutare gli anziani in caso di bisogno, la presenza di un custode sociale che con una serie di attività di vicinanza settimanale possa aiutare le persone ultra settantenni più bisognose, una serie di incontri per illustrare e suggerire alcune semplici indicazioni per evitare episodi di microcriminalità e una guida pratica e facile da consultare per conoscere e prevenire gli incidenti domestici.

L'iniziativa coinvolge 23 Comuni della Bergamasca (Albano Sant’Alessandro, Torre de’ Roveri, Berzo San Fermo, Bianzano, Borgo di Terzo, Brusaporto, Carobbio degli Angeli, Casazza, Cenate Sopra, Cenate Sotto, Endine Gaiano, Entratico, Gaverina, Gorlago, Grone, Luzzana, Monasterolo, Ranzanico, San Paolo d’Argon, Spinone al Lago, Trescore Balneario, Vigano San Martino, Zandobbio) che condividono già un sistema integrato di sicurezza pubblica (Consorzio di polizia intercomunale dei Colli) e protezione sociale (Consorzio per i servizi sociali e socio-sanitari integrati ValCavallina).

Il progetto è stato reso possibile anche grazie ai fondi messi a disposizione della Regione Lombardia con il «Bando per la concessione di contributi per la realizzazione di progetti rivolti a giovani, anziani, famiglie con l’obiettivo di migliorare la sicurezza percepita». Cinquantamila euro dei 150 mila del costo totale del progetto arriveranno infatti dalla Regione.

I soggetti interessati del progetto sono i cittadini con più di 65 anni di età, in particolare le persone over 65enni che vivono sole sono 3.213, pari al 43,45% del totale anziani (7.387) e si sa che questa è una delle condizioni di rischio per quanto riguarda la possibilità di essere vittime di episodi di microcriminalità e truffe, sia per possibili incidenti domestici che incidono in modo significativo sulla sicurezza e autonomia degli stessi anziani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Documenti allegati
Eco di Bergamo L'opuscolo per gli anziani