Martedì 01 Dicembre 2009

La fermata di Treviglio Ovest:
per il ripristino tutto rinviato 

Doveva essere l’incontro definitivo e chiarificatore sul ripristino della fermata ferroviaria di Treviglio Ovest, destinata a essere soppressa dal 13 dicembre nel tratto Milano-Bergamo, invece si è trasformato ancora una volta in un confronto interlocutorio. Fumata grigia al termine dell’intensa riunione svoltasi lunedì in Regione alla quale hanno preso parte anche i rappresentanti di Trenitalia, l’assessore provinciale Giuliano Capetti e alcuni sindaci della Bassa Bergamasca. Tutto rimandato forse a un ulteriore incontro, da fissare come limite entro la prossima settimana, per predisporre eventualmente i tanto agognati ritocchi al nuovo orario che sarà introdotto il giorno di Santa Lucia.

Le motivazioni espresse sull’opportunità di mantenere attiva la fermata di Treviglio Ovest sulla linea diretta Milano-Bergamo non sono bastate, soprattutto agli interlocutori di Trenitalia, nonostante i buoni propositi dimostrati nella riunione di due settimane fa. A nulla, per ora, sono valse anche le proposte presentate dai sindaci con il supporto dell’assessore provinciale alla Viabilità e Trasporti Giuliano Capetti e da un rappresentante tecnico del Cpbb (Comitato pemdolari Bassa Bergamasca).

L’unico spiraglio alla risoluzione del problema legato alla soppressione di Treviglio Ovest è rappresentato dalla formalizzazione della richiesta da parte dei sindaci e della Provincia di Bergamo. Già martedì si terrà il primo di una serie di tavoli tecnici fra i richiedenti, per individuare le motivazioni opportune e quindi sperare che Trenitalia compia il passo a favore dei pendolari.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 1° dicembre

r.clemente

© riproduzione riservata