Martedì 15 Dicembre 2009

Variante Clusone-Rovetta
appalto per il completamento

Saranno appaltati a breve i lavori per il completamento delle opere di mitigazione ambientale legate alla variante di collegamento tra i Comuni di Clusone e Rovetta. Lo ha annunciato l’assessore provinciale alla Viabilità e ai Trasporti, Giuliano Capetti, che nei giorni scorsi insieme alla Giunta di via Tasso ha dato il via libera alla perizia che permetterà di avviare i lavori di mitigazione ambientale lungo l’asse stradale, oltre a quelli relativi alla realizzazione del collegamento ciclopedonale nel territorio di Rovetta.

Dovrebbero così completarsi le opere legate alla variante che collega i due Comuni: un’opera attesa da quasi trent’anni e aperta al traffico nell’estate del 2008.  Ma, nonostante l’apertura in anticipo della strada rispetto al termine dei lavori fissato nel bando d’appalto, a tutt’oggi non sono ancora stati completati i lavori per la mitigazione ambientale.

A bloccare la conclusione definitiva della variante sarebbero stati alcuni problemi legati al progetto redatto della Provincia: «La realizzazione di queste opere era già stata predisposta tempo fa - spiega l’assessore e vicepresidente della Provincia, Capetti -, ma l’iter del progetto è stato rallentato perché alcuni privati avevano chiesto al Comune di Clusone di rivederlo. In pratica, i residenti avevano avanzato l’ipotesi che la prevista vasca di laminazione per la raccolta delle acque fosse sovradimensionata e avevano, dunque, chiesto che ne venissero realizzate due più piccole. Il Comune, tuttavia, dopo diversi incontri non ha trovato una soluzione alternativa e siamo tornati al progetto iniziale».

Progetto che, come spiegato da Capetti, prevede la realizzazione di questa vasca di laminazione per la raccolta delle acque che da nord scendono a sud e il completamento della pista ciclopedonale, che avverrà tramite l’utilizzo del materiale di riporto che si otterrà dalle operazioni di scavo per ricavare la vasca.

Il costo delle opere, i cui lavori dovrebbero essere conclusi tra la fine di aprile e l’inizio di maggio dell’anno prossimo, è pari a poco più di un milione di euro. «La delibera - ha aggiunto Capetti - è stata approvata dalla Giunta e a giorni il nostro dirigente affiderà i lavori all’impresa che ha realizzato la variante di Clusone e Rovetta».

 A breve, dunque, si dovrebbe poter mettere la parola fine ai lavori di completamento della variante, che nelle scorse settimane erano stati oggetto anche di un’interpellanza presentata in Consiglio provinciale dalla Lista Bettoni. I consiglieri, in quell’occasione, avevano chiesto alla Giunta informazioni in merito alla conclusione dei lavori, rilevando anche lo stato di abbandono dell’area prossima alla rotatoria di innesto con la viabilità verso l’abitato di Rovetta, Fino del Monte e San Lorenzo, secondo loro «diventata luogo di abbandono di rifiuti e materiale edilizio».

I consiglieri chiedevano alla Giunta provinciale di dare risposte alla cittadinanza in merito alla conclusione dei lavori, che finalmente con l’inizio del nuovo anno potranno essere riavviati, realizzando il progetto predisposto dai tecnici di via Tasso.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata