Martedì 15 Dicembre 2009

Poste, il presidente dedica
la laurea ai bergamaschi

Il Rettore della Pontificia Università Lateranense, monsignor Rino Fisichella, conferirà mercoledì 16 dicembre la laurea honoris causa in Diritto civile a Giovanni Ialongo, presidente del gruppo Poste italiane, che la dedica a tutti i dipendenti delle poste bergamasche. La cerimonia di consegna delle Insegne e la lectio magistralis si terranno nell’aula magna “Benedetto XVI” dell’Ateneo Lateranense alle 11.30.

«Ricevere la laurea dalle mani di Monsignor Fisichella - ha commentato il presidente di Poste italiane – è un onore che suscita in me sentimenti di gioia e commozione e l’occasione per dedicare anche a tutti i dipendenti di Poste Italiane della provincia di Bergamo questa importante onorificenza. Ho sempre cercato di testimoniare con la mia vita e il mio lavoro lo spirito di servizio e la grande attenzione per la persona umana, come insegnano i principi della dottrina sociale della chiesa. Questi principi – ha aggiunto Ialongo – mi hanno fatto da guida in ogni occasione, indicandomi come fondamentale valore religioso e giuridico il rispetto per l’interlocutore, che non deve mai venir meno anche nelle circostanze più critiche. Un impegno che oggi si moltiplica di fronte all’appello e al magistero di Sua Santità Benedetto XVI, che nell’enciclica “Caritas in veritate” ci chiede di ristabilire un’etica dell’economia e di valorizzare chi contribuisce ogni giorno all’avanzamento morale e sociale della comunità».

La lunga esperienza aziendale e il suo ruolo di figura di riferimento nel campo delle Relazioni industriali per il settore della logistica e delle telecomunicazioni hanno permesso a Giovanni Ialongo di consolidare le sue competenze giuridiche in materia di diritto sindacale e del lavoro e di organizzazione aziendale, in particolare nell’area della gestione e sviluppo delle risorse umane. Ialongo ha partecipato ai negoziati per il rinnovo di numerosi contratti nazionali collettivi di categoria ed ha contribuito a introdurre sia innovazioni di metodo nella forma del negoziato e delle relazioni industriali, sia nel merito giuridico della contrattazione degli istituti di diritto del lavoro, al fine di elevare il grado di tutela e di valorizzazione delle persone.

Giovanni Ialongo è stato nominato Presidente di Poste Italiane il 29 maggio 2008 dopo una lunga carriera nella quale ha mosso i primi passi da dipendente fino ad assumere nel corso degli anni posizioni di responsabilità sempre più importanti. Ialongo è presidente di Postel, società del gruppo Poste italiane per la gestione della posta elettronica ibrida, e presidente e commissario straordinario dell’Ipost, l’Istituto di previdenza dei postelegrafonici. Ialongo ha percorso inoltre un lungo cammino nel sindacato, ricoprendo ruoli di primo piano fino alla carica di segretario generale della Federazione Poste e Telecomunicazioni della Cisl.

k.manenti

© riproduzione riservata