Martedì 15 Dicembre 2009

Obiettivo ridurre il traffico:
a Sarnico altre due rotonde

Sarnico sta per dire addio anche agli ultimi due semafori: verranno sostituiti - neanche a dirlo - con due nuove rotonde, la quinta e la sesta nel territorio del paese. Se ne è cominciato a parlare appena terminati i lavori della quarta rotatoria prevista nel «pacchetto» del Piano del traffico. L'obiettivo è ridurre le code di auto.

«Il turismo da noi è linfa – dice il sindaco Franco Dometti –. E non si può immaginare uno sviluppo in tal direzione, senza finire di mettere mano alla viabilità per rendere il traffico scorrevole».

Sarnico, dunque, congeda i semafori che per decenni hanno «frenato» il traffico sia sull’asse che collega la cittadina a Paratico, sia su quella della provinciale 91 che porta da un lato a Villongo e dall’altro a Predore fin nell’alto lago. È proprio su quest’arteria che si gioca l’ultima partita per i semafori.

Dopo il rondò davanti al cimitero, quello nei pressi del ristorante «Il Tram» tra via Roma e il lungolago Garibaldi, il terzo in prossimità del municipio e completata la rotatoria di via Suardo (il nome della provinciale 91 in questo tratto), all’intersezione con via Donatori di sangue verso l’ospedale, l’amministrazione comunale mette ora in campo anche l’eliminazione dei due impianti di corso Europa (la provinciale 469): quello all’intersezione con via Crodarolo e via Nastro Azzurro, e poche decine di metri più avanti, quella tra via Foppe e via Faletto, nella zona delle Poste.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo del 16 dicembre

r.clemente

© riproduzione riservata