Giovedì 07 Gennaio 2010

Caccia agli evasori, Treviglio
recupera un milione di euro

Recuperare risorse utili al Comune da chi evade imposte e tributi comunali. È la politica del Comune di Treviglio messa in luce nel corposo bilancio sociale 2008, pubblicato nei giorni scorsi. Si tratta di un documento che mette in evidenza anche il grande lavoro svolto dall'assessorato al Bilancio per il recupero delle tasse evase su Ici e Tarsu, che ammonta a poco meno di un milione di euro.

Un risultato di rilievo, conseguito attraverso i minuziosi controlli degli uffici comunali competenti, capaci di effettuare quattromila accertamenti e recuperare 740 mila euro, quanto evaso per l'Ici nel quadriennio 2003-2006. Una cifra consistente alla quale va affiancata quella relativa alla Tarsu, la tassa sullo smaltimento rifiuti solidi urbani, per la quale è stato raggiunto un tasso di copertura economica del 99,98%: il Comune è riuscito nello specifico a riportare nelle proprie casse 256 mila euro.

Nelle tabelle a corredo del bilancio sociale, nel capitolo «conti», vengono riassunte le entrate e le spese sostenute per la gestione dell'Ente. Le entrate ammontano complessivamente, sempre riferite al 2008, a 36 milioni e 845 mila euro.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 7 gennaio

r.clemente

© riproduzione riservata