Giovedì 14 Gennaio 2010

Sugli sci a Brembate Sopra
Parola della Provincia!

Vabbè che ormai si scia anche a Dubai. Ma che Brembate Sopra fosse una delle località sciistiche delle Orobie bergamasche suona davvero nuova. Forse a trarre in inganno è stato il «Sopra», ma se la geografia non è un’opinione, ieri c’era da fare almeno un sussulto nel visitare il sito della Provincia.

Diciamolo subito: il portale è tra i più moderni tra le pubbliche amministrazioni d’Italia e per questo tra i più cliccati. A maggior ragione, quindi, dovrebbe essere «credibile» o meglio «comprensibile». In particolare per quanto riguarda il turismo, dato che da tempo, in Bergamasca, si discute sulla moltitudine di «www» a disposizione di chi vuole venire in vacanza in città e dintorni, sulla poca sinergia tra enti per la promozione e sulla dispersione di risorse.

Ma veniamo a noi. Ieri sull’home page di www.provincia.bergamo.it è comparso il link «Bergamo Orobie», sottotitolo: «Per una vacanza nella neve. Nei filmati le località sciistiche delle Orobie bergamasche». L’ignaro turista, collegato da Roma o da Belgrado, cliccando veniva «spedito» su YouTube e, a sorpresa, il primo filmato a scorrere è «Orobie Bergamo, per una vacanza nella neve: Brembate Sopra».

I pochi minuti d’immagine raccontano la fiera del «Nóno e del neùt» tenutasi a dicembre nella cittadina, con tanto di testimonianza dell’assessore comunale Gian Battista Colleoni. Segue poi l’intervento del direttore della «Torre del Sole» Davide Dal Prato, che descrive l’attività invernale dell’osservatorio. Nulla da eccepire sul fatto che Brembate Sopra possa rientrare in un circuito turistico, e infatti è stato coinvolto nell’iniziativa natalizia della Provincia «Bergamo Orobie. Un weekend di auguri» (cui il filmato si riferisce).

In una sorta di refrain, però, lampeggia ancora la scritta (quantomeno confusa) «Bergamo Orobie. Colere, Spiazzi di Gromo, Foppolo, Monte Pora, Brembate Sopra». Solo allora parte un secondo filmato, girato sulle piste del Monte Pora, con una breve intervista all’assessore provinciale al Turismo Giorgio Bonassoli, imbacuccato in una tuta da sci. È lui stesso a dire: «Per sistema Orobie s’intendono tutte le località sciistiche unite in squadra per poter essere competitive a livello locale.

I risultati positivi si sono raggiunti anche grazie alle Comunità montane e ai Comuni che nel periodo natalizio hanno organizzato tante attività collaterali. Il turismo è una leva importante per uscire dalla crisi dell’economia bergamasca». Ammettendo infine: «Le realtà, il territorio e l’accoglienza ci sono. Si tratta solo di promuovere in modo più incisivo le bellezze che abbiamo». Magari cominciando a rimettere un po’ al loro posto pianura e montagna
.
Benedetta Ravizza

a.ceresoli

© riproduzione riservata