Domenica 17 Gennaio 2010

Ponte Nossa, giù i capannoni
per far posto al supermercato

Ruspe al lavoro: il nuovo polo commerciale-direzionale di Ponte Nossa sta prendendo forma. Nell’insediamento produttivo della New Marbas (azienda tessile che ha sede a Parre) troveranno posto uffici, negozi e un supermercato da 900 metri quadrati. L’intervento porterà anche alla modifica della viabilità nella zona della stazione e alla realizzazione di un centinaio di nuovi posti auto.

«I lavori sono cominciati da alcune settimane – spiega il sindaco Angelo Capelli –, anche se dall’esterno sono stati percepiti solo negli ultimi giorni con l’inizio delle opere di demolizione. Si arriverà a una parziale diminuzione della volumetria esistente e alla modifica della fisionomia degli edifici. Ci auguriamo che nell’arco di qualche mese possano essere completati tutti gli interventi, in modo da restituire ad una maggiore dignità estetica un contesto che, oltre ad essere la porta d’ingresso di Ponte Nossa, rappresenta anche l’accesso all’Alta Val Seriana».

La riconversione dei capannoni della New Marbas è frutto di un programma integrato d’intervento approvato nel 2007 dal Consiglio comunale. L’intesa tra Comune e privati prevede che nei 6.000 metri quadrati dell’insediamento produttivo vengano realizzati uffici e negozi. La superficie a destinazione commerciale è di 1.500 metri quadri, 900 dei quali saranno utilizzati per un supermercato. In cambio, il Comune ha ottenuto un contributo di 470.000 euro, oltre alle somme dovute per legge (più o meno altri 200.000 euro). Risorse già investite nella riqualificazione di via IV Novembre, in centro al paese.

Oltre alla rotatoria, sulla quale ci si potrà immettere dalla provinciale della Val Seriana grazie a una corsia di canalizzazione, verranno realizzati circa 110 nuovi posti auto.
Per saperne di più leggi L'Eco in edicola domenica 17 gennaio

k.manenti

© riproduzione riservata