Ponte, l'assessore Locatelli
si dimette. Subentra Calvi

Ponte, l'assessore Locatelli si dimette. Subentra Calvi
Il 2 febbraio 2010 l'architetto Massimo Locatelli ha rassegnato con una lettera inviata al sindaco del Comune di Ponte San Pietro, le proprie dimissioni dall'incarico di assessore al Governo del territorio, Urbanistica ed Edilizia.

«Le incrementate necessità legate al mio lavoro alle dipendenze - si legge nella nota dello stesso - purtroppo non mi consentono più la disponibilità che richiede l'espletamento dell'incarico di assessore, proprio nel momento in cui l'amministrazione ha invece bisogno di concentrare l'azione per la più concreta conclusione del programma amministrativo, tra queste l'avviata redazione del piano di governo del territorio».

Le dimissioni di Massimo Locatelli non giungono inattese, in quanto lo stesso le aveva già da tempo concordate con il sindaco di Ponte San Pietro, Giuliana Reduzzi: «All'architetto Locatelli - afferma il primo cittadino - vanno, innanzitutto i ringraziamenti miei personali e dell'amministrazione. Si è occupato con dedizione e grande professionalità delle questioni di carattere urbanistico che avevamo sul tappeto e che sono, ormai avviate, a una soluzione».

L'incarico di assessore al Governo del territorio, Urbanistica ed Edilizia è passato al vicesindaco Gianfranco Calvi. Il settore Lavori Pubblici, in carico allo stesso Calvi, verrà, invece, curato da Luigi Togni, consigliere comunale della lista «Dalla parte del cittadino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA