Giovedì 04 Febbraio 2010

La Cisl: «Fatta la riforma
ora si trovino le risorse»

«La Cisl Scuola di Bergamo conviene sulla necessità e sulla riconfigurazione  della scuola superiore. Purtroppo - si legge in un comunicato del sindacato - il via libera del consiglio dei Ministri ci consegna contenitori vuoti attraverso la maschera di nuovi impianti ordinamentali solo per comunicare un iperattivismo e un'attenzione che in realtà non individuano, come punto d'arrivo, il miglioramento dei destini futuri dei giovani ma solo una decisa economia nella spesa attraverso pesanti tagli».

È il commento di Vincenzo d'Acunzo, segretario generale della Cisl Scuola di Bergamo, dopo l'approvazione da parte del della Riforma della Scuola Superiore.

«La Cisl Scuola di Bergamo rivendica con forza una revisione del piano triennale dei tagli e chiede assicurazioni a partire dal 2010 /11 delle risorse di organico necessarie al nuovo ordinamento caratterizzato da una indispensabile gradualità. Non rinviabile – conclude D'Acunzo - è anche un “forte” impegno del Governo a trovare le risorse necessarie per investimenti nella formazione dei docenti che sono gli attori principali del processo innovatore e che devono manovrare la leva delle competenze».

r.clemente

© riproduzione riservata