Venerdì 05 Febbraio 2010

Regionali, Pezzotta candidato Udc
vuole Bonfanti come capolista

«Se la Lombardia si chiuderà dentro la Padania, l'Italia non andrà da nessuna parte». A dirlo è Savino Pezzota, candidato per l'Udc alla presidenza della Regione Lombardia, durante la conferenza stampa di presentazione della sua candidatura tenutasi a Milano.

Pezzotta ha ricordato i tanti problemi che colpiscono la Lombardia, a partire dalla crisi economica che ha fatto perdere tantissimi posti di lavoro «senza che ci sia una tensione che questi temi meriterebbero», oppure il problema della famiglia o quello della sanità, dove l'unica preoccupazione «è quanta occupazione di potere si riesce a fare».

Pezzotta ha anche sottolineato l'importanza del tema immigrazione, «che non è un'emergenza, ma un dato strutturale», per il quale ha proposto «l'istituzione di un assessorato alla cittadinanza che faccia una governance dell'immigrazione». Il candidato presidente dell'Udc ha poi criticato «il centralismo regionale, che ha svuotato i Comuni e le Comunità montane, con tante aree montane che oramai risultano abbandonate».

Intervenendo in serata a Bergamo allo Starhotels Cristallo Palace per l'apertura della campagna elettorale Udc in città, a cui ha preso parte anche Pierferdinando Casini, Savino Pezzotta ha chiesto a Battista Bonfanti (consigliere uscente del centrosinistra al Pirellone) di essere a capo della sua lista.

a.ceresoli

© riproduzione riservata