Lunedì 08 Febbraio 2010

I sindacati scrivono alla Provincia
«Serve un nuovo polo artistico»

Lettera aperta dei sindacati Cgil Cisl Uil scuola alla Provincia per la realizzazione di un nuovo polo artistico, visti gli attuali limiti del liceo artistico di Bergamo, l'unico del settore in città.

«La visita delle commissioni provinciali negli Istituti superiori della provincia di Bergamo, a dire degli interessati, si è conclusa positivamente anche se sono stati individuati problemi in circa il 20% degli istituti. Le scriventi organizzazioni sindacali, sicure che gli interventi segnalati saranno conclusi in brevissimo tempo, perché è possibile “stare bene” a scuola solo se la risorsa di un'offerta formativa qualificata è accompagnata anche da strutture ambientali coerenti con le esigenze degli studenti, chiedono che l'Amministrazione Provinciale mostri sensibilità e attenzione, inserendo tra le proprie priorità la necessità di realizzare un nuovo polo artistico dove le attività scolastiche proprie dell'indirizzo possano trovare opportuna “visibilità” dal punto di vista delle strutture e delle infrastrutture.

Infatti è noto che un Istituto artistico, per poter dispiegare a tutto campo le proprie potenzialità, debba avere risorse materiali mirate alla specificità dei percorsi che i profili professionali impongono. E' certamente noto che un indirizzo artistico necessita di aule, di banchi e di attrezzature dedicate: rappresentare questa esigenza da parte nostra e assumerla da parte vostra vuole significare doveroso rispetto della popolazione che attende percorsi formativi all'altezza dei tempi e in grado di rispondere alle attese di un mercato del lavoro sempre più esigente.

Il Liceo Artistico Statale di Bergamo rappresenta problematiche tali da costringere la dirigenza dell'istituto a dover respingere richieste di iscrizioni degli studenti. Ciò porterebbe all'esclusione da questo percorso molti ragazzi considerando che il Liceo Artistico Statale di Bergamo è l'unico della città».

k.manenti

© riproduzione riservata