Lunedì 08 Febbraio 2010

È un marocchino 18enne
il giovane ucciso a Mornico

Ha un nome il giovane di colore rimasto ucciso sabato sera a Mornico al Serio da un proiettile esploso dalla pistola d'ordinanza di un carabiniere durante la collutazione nata tra i due nel tentativo di fuggire messo in atto dal cittadino extracomunutario. La vittima si chiama Aziz Amiri, nato nel 1991 in MArocco, in Italia clandestinamente, senza fissa dimore.

Alla sua identità i carabinieri sono risaliti dopo che il fratello - operaio, residente a Zandobbio, in Italia con regolare permesso di soggiorno - ne ha denunciato la scompasa non avendo avuto più sue notizie dal tardo pomeriggio di sabato.

I militari hanno accompagnato il fratello del defunto alla camera mortuaria dove è avvenuto il riconoscimento. Ancora da stabilire la data dell'autopsia.

Il carabiniere che sabato sera ha sparato è stato indagato, per «omicidio colposo ed eccesso colposo nell'adempimento di un dovere», ma è un atto dovuto da parte della procura in attesa di far chiarezza sull'accaduto.

r.clemente

© riproduzione riservata